APPALTO – RESPONSABILITA’ SOLIDALE

In materia di appalti, con la circolare n. 5/2011, il Ministero del Lavoro ha precisato che il termine decadenziale di due anni entro cui far valere la responsabilità solidale di committente e appaltatore, vale tanto nei confronti del lavoratore quanto nei confronti degli Istituti creditori delle somme dovute a titolo contributivo. Il regime di solidarietà, infatti, si applica sia ai diritti retributivi che a quelli contributivi.
Tale interpretazione, pur se contrastante con la sentenza n. 996/2007 della Corte di Cassazione Sezione Lavoro – secondo la quale il predetto termine non poteva applicarsi anche nei confronti degli Enti previdenziali, in quanto terzi rispetto al contratto d’appalto – ha, comunque, già ricevuto i primi consensi della dottrina (v. Lippolis, Responsabilità solidale negli appalti, in Diritto e Pratica del Lavoro, 2013, 41, 2419).