Criteri di scelta nei licenziamenti collettivi: limite del reparto interessato da esuberi?

Continuano in contasti all’interno della Sezione Lavoro della Cassazione in ordine all’applicazione dei criteri di scelta nei licenziamenti collettivi, ove l’esubero riguardi uno specifico reparto o settore aziendale. La pronuncia in esame propende per la tesi estensiva, ritenendo che debbano essere presi in considerazione tutti i reparti ai quali i lavoratori potrebbero essere addetti (“se essi siano idonei - per il pregresso svolgimento della propria attività in altri reparti dell'azienda - ad occupare le posizioni lavorative di colleghi addetti ad altri reparti”). Nel caso specifico oggetto del giudizio de quo, però, - occorre segnalarlo - l’accordo sindacale non era opponibile al lavoratore ricorrente (in quanto stipulato dopo il suo licenziamento) e nella comunicazione di apertura della procedura non si era evidenziato che l’esubero era limitato a un determinato reparto. (v. la parte evidenziata della motivazione).
SCARICA LA SENTENZA: Corte di Cassazione, sez. Lavoro, sentenza 14 luglio – 16 ottobre 2015, n. 21015