DURC: obbligatorio il rilascio, anche in caso di irregolarità contributive dei singoli soci

"In una società di capitali, il controllo sulla regolarità contributiva, ai fini del rilascio del Durc, non può coinvolgere anche il controllo sulle posizioni contributive dei singoli soci". Ciò è quanto ha affermato il Ministero del Lavoro con l' interpello n. 2/2013, sulla base del fatto che le società di capitali, diversamente da quelle di persone, godono di un'autonomia patrimoniale perfetta, ovvero distinta e autonoma da quella dei singoli soci. Si veda il testo integrale dell'interpello.
La nuova posizione assunta dall'INPS consentirà alle aziende coinvolte nella nota Operazione Poseidon di non perdere il DURC. La questione sarà oggetto a breve di un puntuale approfondimento dell'Avv. Stolfa nell'ambito dell'Ufficio Legale Nazionale ANCL - SU