I criteri per la determinazione dell'aliunde percipiendum

Con la sentenza n. 16076 del 19 giugno/21 settembre 2012, la Sezione Lavoro della Suprema Corte è tornata sul tema della detraibilità dal risarcimento del danno dovuto al lavoratore licenziato, del reddito che egli avrebbe potuto percepire usando l'ordinaria diligenza nella ricerca di altra occupazione. Con la motivazione di tale sentenza, la S.C. ha messo in luce in maniera chiara ed evidente i criteri per la determinazione della quota detraibile nonché i precedenti sul tema. Tali principi devono però ora essere verificati alla luce della riforma Fornero. Si veda il testo integrale della sentenza.