La Riforma Fornero non cancella l'associazione in partecipazione

La legge 92/2012 ha introdotto alcune modifiche di notevole rilevanza nella disciplina del contratto di associazione in partecipazione. In primo luogo, ha aggiunto un nuovo comma all’art. 2549 del codice civile (v. art. 1, comma 28) che fissa un limite massimo numerico ai contratti stipulabili, consentendo la sopravvivenza, fino a scadenza, solo di quelli eccedenti in corso di durata, purché certificati. In secondo luogo, la riforma (art. 1, co. 31) ha abrogato l’art. 86, co. 2, del D. Lgs. 276/2003 sostituendolo con la disciplina posta dal comma 29 del medesimo art. 1. Sul punto si veda l'articolo dell'Avv. Stolfa al seguente link