Nota del Ministero del Lavoro su organismi paritetici e sanzioni per i datori di lavoro

Il Ministero del Lavoro (nota prot. n. 9483 dell'8 Giugno 2015) interviene sulla questione della "collaborazione" con gli organismi paritetici intersindacali che la legge impone per lo svolgimento della formazione in materia di sicurezza/lavoro. Il Ministero precisa che in caso di mancata collaborazione, non è prevista alcuna sanzione e che comunque è sufficiente informare detti organismi dell'intendo id svolgere l'attività formativa. In realtà, è il caso di rilevare che la collaborazione con tali organismi paritetici, purchè costituiti dai sindacati comparativamente più rappresentativi, può rappresentare una sorta di "bollino di qualità" che può tornare molto utile nel momento in cui l'attività formativa aziendale in materia di siurezza dovesse essere sottoposta a valutazione (in sede ispettiva o da parte della magistratura penale).