Prescrizione in tema di lavoro agricolo stagionale

La Corte di Cassazione ha stabilito che in caso di più rapporti di lavoro a termine, la prescrizione decorre dalla cessazione di ogni rapporto, restando irrilevanti gli intervalli non lavorati, stante il carattere tassativo delle cause di sospensione previste dalla legge (così come modificata dagli interventi della Corte Costituzionale) salvo che sia configurabile, invece, un rapporto di lavoro unico e continuativo, caratterizzato dalla permanenza del vincolo di subordinazione anche nei periodi non lavorati.