Risarcimento del danno da violazione dell'obbligo di assunzione

Severa sentenza della Corte di Cassazione: determina il risarcimento in misura pari a tutte le retribuzioni che il lavoratore avrebbe percepito, dedotto l’aliunde perceptum e l’aliunde percipiendum di cui pone la prova a carico del datore di lavoro.

Corte di Cassazione, sez. Lavoro, sentenza 23 febbraio – 12 maggio 2016, n. 9758